Buoni propositi letterari per il nuovo anno

Salve a tutti miei cari lettori e ben trovati in questo nuovo post, che sarà l’ultimo dell’anno.
Voglio scusarmi per la poca assiduità nel postare dell’ultimo periodo, ma spero che nel nuovo anno riuscirò ad organizzarmi un pochino meglio, e coniugare in modo più organizzato impegni quotidiani con quelli del blog.



Ormai quest’anno è finito, ed è tempo di bilanci! Ho aperto il blog questa estate, e ho iniziato a postare con maggiore cura dopo l’estate, e devo dire di essere davvero felice di aver scelto di dedicarmi a questo tipo di attività, in quanto mi ha regalato ben più di una gioia.
In primo luogo voglio ringraziare te che stai leggendo, per il supporto e perché apprezzi quello che faccio. Sono super felice del numero di lettori fissi raggiunti e delle visualizzazioni che hanno i post, ma la vera soddisfazione è un poco più personale: mi sono resa conto di aver ripreso confidenza con la scrittura, e ho riscoperto quanto mi piaccia scrivere! Certo, c’è sempre da migliorare, ma per ora mi limito a gioire del fatto che sono tornata a digitare e va benissimo così :D
Quindi grazie, grazie davvero a tutti voi <3 ( mi raccomando, se non siete già lettori fissi del blog, andate a rimediare! Mi farebbe davvero piacerissimo!)

Questo tipo di articolo, ossia “i buoni propositi letterari” è molto gettonato in questo periodo, perché ogni nuovo anno rappresenta, se non proprio un nuovo inizio, un nuovo capitolo della nostra vita, in cui abbiamo la possibilità di apportare tutte le modifiche che vogliamo. Perciò, eccomi qui, pronta a elencarvi tutte le migliorie in ambito libresco che spero di poter portarmi nel 2018!

1- Comprare meno libri, o quanto meno acquistare solo libri che voglio davvero con ogni fibra del mio cuore.
E’ un fatto noto: ogni compratore compulsivo di libri ha in libreria tanti titoli che sa non leggerà mai. Io vivo nella speranza che ci sia un tempo per ogni libro e che prima o poi riuscirò a leggere ogni tomo che posseggo… però per quest’anno è meglio ridurre un pelino gli acquisti, soprattutto perché lo spazio nella mia camera è ridotto all’osso, e se ci metto qualche altro libro rischio di uscire io :D

2- Completare le saghe in sospeso.
Su tutte almeno tre: “Una serie di sfortunati eventi”, “la casa per bambini speciali di miss Peregrine” e “ I segreti di Heap House”.

3- Fare più letture di genere.
Questo punto necessita una spiegazione :D Ci sono tanti libri che ho letto che mi hanno incuriosita verso dei sottogeneri, ma, presa da altre letture, non sono riuscita ad approfondire tanto quanto avrei voluto. Ad esempio Max di Sarah Cohen-Scali ( QUI la videorecensione) mi ha fatto percepire la storia in modo completamente diverso, poiché parla del Nazismo dal punto di vista di un Nazista ( in realtà il libro è molto più bello e complicato di così, ma sorvoliamo!), e questo mi ha portato a voler leggere più testi come questo.
Altri argomenti che voglio approfondire sono le streghe, quindi mi piacerebbe fare più letture che le vedono protagoniste; oppure i pirati, che trovo irresistibili. Altra tipologia è il retelling delle fiabe (e questo grazie a Once Upon a Time <3 ). 
Un vero genere, più “ufficiale”, che mi piacerebbe approfondire è quello Gotico, poiché ho letto dei classici ma mi piacerebbe integrare altri libri e “saperne di più”.

4- Leggere più classici
E’ un punto immancabile! Io adoro i libri classici, e nel corso della mia vita da lettrice ne ho letti un po’, ma mi piacerebbe affrontarne altri e averne una cultura più completa. Il mio obiettivo per ora sarebbe leggerne almeno 6, quindi uno ogni due mesi.

5- Leggere almeno 52 libri durante l’anno.
E’ un obiettivo fattibilissimo, essendo un libro a settimana. Io purtroppo non riesco a farmi un’idea dei libri che leggo, e soprattutto di quanti ne leggo, il ché ci porta dritti dritti a…

6- Annotare i libri letti durante l’anno
Questa cosa potrebbe essermi super utile :D So già che probabilmente non avrò costanza nel farlo, ma vorrei tenere un registro dei libri letti e acquistati ^^

7- Completare la collezione di libri del Doctor Who
Sono una grandissima fan del Doctor, e ho più di un libro ispirato alle sue fantastiche avventure. Tuttavia mi piacerebbe molto completare la collezione!


8 – Scoprire nuovi autori e case editrici
Un punto molto semplice, che probabilmente avverrà da sé, ma per un lettore non c’è nulla di meglio che scoprire mondi nuovi e innamorarsi di storie inedite.

9 – Fare più letture di qualità
Ci sono quei libri che ti lasciano dentro qualcosa in più rispetto ad altri, e per quest’anno il mio obiettivo è fare qualche lettura in più di questo tipo. Ovviamente non voglio assolutamente togliere nulla alle letture puramente d’evasione, però non mi spiacerebbe dedicarmi, almeno una volta al mese, a uno di quei libri che ti sconvolgono, che ti scuotono, ti fanno riflettere e ti arricchiscono.

10 – Recuperare i classici della letteratura Fantasy e Fantascientifica e Distopica
Mea culpa, non ho mai letto dei pilastri della lettura Fantasy, né fantascientifica, poco di quella distopica. Per questo sento di dover porre rimedio! Anzi, fatemi sapere con un commento quali sono, secondo voi, i libri più importanti da leggere per questi generi!

11 – Rileggere Harry Potter
Se mi seguite da un po’ lo sapete: sono una super fan di Harry Potter! Avrei voluto già quest’anno rileggere la mia saga preferita, ma non sono riuscita. Quindi per il 2018 devo assolutamente rimediare.

12 – Punto bonus dedicato al blog
 Mi impegnerò con ogni fibra del mio corpo a non smettere di scrivere sul blog. Cercherò di portarvi quanti più post possibili, ma postandone almeno uno a settimana ( magari per i periodi più impegnati!); in oltre mi dedicherò a nuove rubriche, nuovi focus e tante recensioni <3

Quindi, miei carissimi lettori, questi erano i miei  buoni propositi letterari per il nuovo anno. Quali sono i vostri? Fatemelo sapere con un commento qui sotto, o, se volete, venite a trovarmi su Instagram per discuterne insieme!
Io vi auguro un nuovo anno pieno di soddisfazioni, di gioia e di splendide letture.
Un abbraccio, buona fine e buon principio,
Giorgia.

Commenti

  1. Tanti buoni propositi :))
    Io condivido soprattutto il numero 4: negli ultimi tre anni mi sono segnata un'infinità di autori che abbiamo trattato a scuola e che mi piacerebbe leggere.... solo che ne ho recuperati davvero pochi.
    Vorrei leggere, per esempio, Le ultime lettere di Jacopo Ortis, Lettres persanes, qualcos'altro di Pirandello e di Shakespeare, Jane Austen, La vida es sueno... e troppi altri :(

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Librecensione: "Portobello Road", Annalisa Malinverno

Librecensione - "L'Ultimo Guardiano dei Sogni", Giulia Raiti